theChairs

 

VITTORIO, LA TEORIA FISICA DEL BASSOCENTRISMO

VITTORIO, LA TEORIA FISICA DEL BASSOCENTRISMO

Vittorio comincia a studiare musica a 7 anni. Non basso, pianoforte… ma va bene, era solo un bambino e capita a tutti di sbagliare! A 15 anni, mentre suona come tastierista nel suo primo gruppo, si rende conto dell’errore e imbraccia il basso. Nascono un amore e una dedizione senza fine.
Da bassista fonda il primo gruppo importante , i “Motion Flux”, band stile punk/grunge.
Un paio di anni dopo, durante gli studi milanesi di fisica, crea anche i Superbass, un quartetto indie rock influenzato da My bloody Valentine e Jesus and Mary Chain.
Nel frattempo inizia lo studio della chitarra.
A 25 anni entra a far parte dei Fire Exit, band originale indie/noise ispirata agli Shellac, con i quali, oltre a numerosi spettacoli nelle Marche, parte per un breve tour italiano e lavora alla pubblicazione di un ep su vinile.
Dal 2004… si cambia musica! Con i “Via Marconi 22 sextet” si apre ai grandi classici di jazz e bossanova, esibendosi in locali e piazze della provincia di Ancona e cogliendo l’occasione per iniziare anche lo studio del contrabbasso… e proprio il contrabbasso lo porterà, nel 2008, a far parte di una tribute band di Johnny Cash.
Nel settembre 2010 finalmente Vittorio decide di… sedersi: viene contattato ed accetta di diventare una Sedia. Esordisce con i theChairs solo un paio di mesi dopo… e anche la giuria del Santa Monica Live Contest è d’accordo con noi sul fatto che sia il Miglior Bassista! Il suono del suo Rick cambia lo stile delle Sedie e diventa centrale, imprescindibile.


vittorio@theChairs.it add me